Programma solidarietà

PROGRAMMA SOLIDARIETÀ

 

Da sempre La Corsa di Miguel ha un occhio di riguardo verso le tematiche sociali e di solidarietà.

Anche in un periodo di crisi come questo, gli organizzatori dell’evento del 20 gennaio si sono impegnati a devolvere parte degli incassi delle iscrizioni ad alcune associazioni no profit, onlus e ONG.

Oltre agli storici legami con l’Associazione Libera Contro Tutte Le Mafie, con la quale La Corsa di Miguel nel 2013 porterà avanti una serie di iniziative legate ad esempio al mondo della scuola e degli studenti romani, e con il Progetto Filippide, ormai parte integrante de La Corsa di Miguel, nella prossima edizione inaugureremo anche rapporti nuovi che speriamo possano rivelarsi duraturi e fruttuosi nel tempo.

E’ un orgoglio ad esempio aver sposato la causa dell’ONG Emergenza Sorrisi, che negli ultimi cinque anni ha operato più di 1.900 bambini affetti da malformazioni al volto, coinvolgendo circa 200 medici e infermieri volontari in 20 diversi paesi del mondo. Operazione Sorriso sarà presente il 20 gennaio con uno stand davanti al Ponte della Musica e si sta impegnando fin da ora nel raccogliere iscrizioni alla Corsa di Miguel. Il 50% su ciascuna iscrizione realizzata dalla ONG servirà a finanziare il loro prossimo progetto.

Altro nuovo legame è quello con l‘Associazione SOD Italia, impegnata nella lotta contro la Displasia Setto Ottica e l’Ipoplasia del Nervo Ottico, che dal 2007 cerca di dare sollievo alle persone affette da queste patologie, ma di diventare anche un punto di riferimento per il personale sanitario e i ricercatori italiani. La Corsa di Miguel si è impegnata anche in questo caso a devolvere il 50% sulle quote di iscrizione realizzate dall’associazione.

Per finire non va dimenticato quello che è uno dei grandi temi dell’edizione 2013, in particolare della non competitiva 2013, dedicata a Sami Yusuf Omar. Dopo la 4 km Dal Ponte per Samia infatti gli organizzatori realizzeranno una scuole di atletica per i rifugiati di Roma, dedicandola proprio alla memoria della giovane e sfortunata ragazza somala.

facebook
twitter
instagram
youtube